News Eventi » AL CASTELLO DI RODDI LA MOSTRA SUL “Surrealismo Colombottiano

Domenica 28.07.2019
AL CASTELLO DI RODDI LA MOSTRA SUL “Surrealismo Colombottiano
prorogata fino al 27 OTTOBRE

Al castello di Roddi mostra “Surrealismo Colombottiano: Eccentricità di un genio”. 

Ideata dalla Fondazione Enrico Colombotto Rosso, curata dal critico d’arte Giorgia Cassini e organizzata in collaborazione con il Comune di Roddi e la Barolo & Castles Foundation che gestisce il maniero, la mostra prevede un allestimento attraverso sezioni cronologiche e tematiche che documentano le varie fasi della ricerca dell’artista e resterà aperta al pubblico fino al 28 luglio. «Accogliamo con piacere al castello di Roddi le opere del maestro Enrico Colombotto Rosso – dice il presidente della Barolo & Castles Foundation, Paolo Damilano –. Crediamo profondamente nelle collaborazioni e sinergie con enti e persone che promuovono cultura e arte sul territorio e siamo certi che questa mostra sarà un’occasione preziosa per valorizzare il maniero gestito dalla Fondazione». 

Si tratta infatti della più completa retrospettiva dedicata al maestro torinese, che ricostruisce attraverso un gran numero di capolavori i capisaldi della sua poliedrica ricerca artistica. Quadri famosi e insoliti, assemblaggi immaginifici e surreali realizzati in mezzo secolo di attività, tra il 1960 e il 2009, permettono di cogliere l’interiorità di Enrico Colombotto Rosso che, all’interno delle arti figurative, è stato indubbiamente un protagonista d’eccezione dotato di un talento geniale, un pittore surrealista amato non solo dalla critica più esigente, ma anche dal grande pubblico grazie alla sua innegabile e multiforme creatività e una fervida e delirante immaginazione. 

«Con questo omaggio al maestro torinese – spiega Gaetano Giacomelli, presidente della Fondazione Enrico Colombotto Rosso – la nostra Fondazione rinnova il suo impegno nei confronti di questo grande artista, conosciuto sia a livello nazionale che internazionale. Emoziona il suo ricco mondo surrealista, la ricca capacità espressiva che dona emozione ai visitatori. Questa mostra nasce dal sogno e si avvale di opere storiche e interessanti inediti, con una sezione di approfondimento di studi che abbraccia quarantanove anni di arte colombottiana». 

«Enrico Colombotto Rosso è maestro ineguagliabile che domina con il suo stile colto e dissacrante, caustico e magnetico, la cultura figurativa italiana – commenta la curatrice Giorgia Cassini –. E’ il genio creativo che dalla seconda metà del XX secolo, con forza di indagine interiore e stile incomparabile, rivela il bisogno di un’interrogazione su temi eterni, come la vita e la morte. Le sue opere sono capaci di svelarci o celarci l’oscuro e il luminoso dell’inconscio. Intelligente e bello, dalla personalità eccentrica e geniale, esponente del neosurrealismo torinese, Enrico Colombotto Rosso si affermò con una pittura di forte tensione visionaria, con una sintassi pittorica fatta di pulsioni segrete, di fantasticherie a occhi aperti, di ossessioni nascoste. La mostra, divisa in sezioni, approfondisce gli scenari artistici ed estetici del suo tempo, evidenziando l’intreccio di influenze e reciprocità del suo complesso immaginario». 

Surrealismo Colombottiano. Eccentricità di un genio
Ideata da Fondazione Enrico Colombotto Rosso, a cura di Giorgia Cassini
in collaborazione con il Comune di Roddi e la Barolo & Castles Foundation
RODDI- castello comunale
1 maggio – 28 luglio 2019

Orari di apertura: sabato dalle 15 alle 18 nei mesi di maggio e giugno - domenica e festivi dalle 10,30 alle 12,30 e dalle 14 alle 18 nei mesi di maggio, giugno e luglio.

Ingresso: 5 € comprensivo di visita guidata alla mostra e al castello

Via Carlo Alberto, 2 12060 Roddi

Info: Comune di Roddi 0173/615106 (orario di ufficio 8,30-13)

         Barolo & Castles Foundation tel. 0173.386697

         info@barolofoundation.it

         www.barolofoundation.it 

LE APERTURE DEL CASTELLO NEL 2019 
Curate dalla Barolo & Castles Foundation in collaborazione con l’associazione Yepp Langhe, le aperture del castello di Roddi nel 2019 saranno come sempre nei weekend e festivi. Per i mesi di maggio e giugno il sabato dalle 15 alle 18 e la domenica e i festivi dalle 10,30 alle 12,30 e dalle 14 alle 18. Luglio e agosto limiteranno le visite nelle sole giornate di domenica e festivi con gli stessi orari, dalle 10,30 alle 12,30 e dalle 14 alle 18. A settembre, ottobre e novembre, per l’autunno del tartufo bianco d’Alba e la fiera internazionale albese, il castello tornerà a seguire gli orari più estesi del sabato, domenica e festivi. 

Le visite (max 25 persone per gruppo) sono esclusivamente con accompagnamento. Il servizio è svolto dai ragazzi di Roddi che fanno parte dell’Associazione Yepp Langhe.

 

Calendario

Informazioni

Barolo & Castles Foundation
Piazza Falletti - 12060 Barolo (CN)
Telefono +39 0173 38 66 97
Fax +39 0173 38 07 14
Email info@barolofoundation.it