News Eventi » BACCHANALIA, LA MOSTRA PERSONALE DI SOPHIE DICKENS

BACCHANALIA, LA MOSTRA PERSONALE DI SOPHIE DICKENS
al WiMu di Barolo

Si intitola “Bacchanalia” la mostra al castello Falletti di Barolo, tra gli allestimenti del WiMu, realizzata da Sophie Dickens, pronipote di Charles Dickens e scultrice di fama internazionale. Di origine britannica, l’artista  ha presentato la sua personale al Museo del Vino nell’ambito della settima edizione del Barolo Fashion Show.  

La mostra, curata da Giò Gatto, è stata inaugurata sabato 10 settembre. 

L’intuizione dell'artista per “Bacchanalia” prende forma in un’antica casa rurale dei primi dell’800, nell’entroterra ligure, dove Sophie Dickens rinviene bottiglie, damigiane in vetro e gigantesche botti in legno di rovere. Tutto questo materiale in disuso è di immediata ispirazione per lei. “The Dancer of Bacchus” è la prima scultura di questa serie realizzata con le doghe in legno e le centine in ferro di quelle botti costruite per custodire il vino. Ne seguono altre, principalmente armature realizzate con metallo e legno recuperati da materiale povero, destinato a diventare rifiuto. Una serie di opere d’arte di upcycling che vanno a celebrare il vino e che riflettono un primitivismo moderno, con braccia e gambe allungate che animano creature piene di forza e movimento, per soggetti pieni di poesia che si ispirano alla natura, agli animali, alla mitologia, agli elementi e all’umanità.

Un connubio perfetto quello tra le opere della Dickens e il luogo che le ospiterà, avendo come tema la mostra proprio le feste in onore del dio del vino, Bacco. 

L’esposizione “Bacchanalia” proseguirà fino al 2 ottobre (prorogata) ed è inserita nel percorso di visita del WiMu. 

Informazioni:

WiMu – Museo del vino a barolo

0173/386697 - info@wimubarolo.it

 

Calendario

Informazioni

Barolo & Castles Foundation
Piazza Falletti - 12060 Barolo (CN)
Telefono +39 0173 38 66 97
Fax +39 0173 38 07 14
Email info@barolofoundation.it